Lei produce davvero: Un problema..... o un’opportunità?

Novembre 2019

È tempo di asciugare la vacca N.374, una figlia Supershot che sta ancora producendo 40 kg. Ma sembra sbagliato. Perché? Per generazioni, abbiamo coordinato attentamente il programma di selezione per migliorare la sua capacità di fare un sacco di latte. È stata allevata con cura per essere sana, dalla nascita al momento del parto. La sua razione durante questa lattazione è stata programmata per spingerla al massimo del suo potenziale genetico per latte. È stata allevata e nutrita per produrre latte..... poi proviamo a dirle STOP. Questo è difficile. Difficile per la routine della N.374. Difficile per il capostalla. Difficile per il suo vitello in utero. C’è un modo per aggirare questo problema?

Micronutrienti - La giusta combinazione è decisiva per avere successo

Novembre 2019

L’idea di scrivere sui micronutrienti nella nostra serie sulla gestione non è stata un capriccio. L’attuale discussione sul cambiamento climatico e l’aumento dell’efficienza della conversione dei mangimi per ridurre le emissioni di gas serra da parte del settore zootecnico, o la pressione politica e sociale per rinunciare all’uso di antibiotici nei mangimi animali hanno portato ad una maggiore attenzione verso i micronutrienti. Ma, indipendentemente dal fatto che si parli di un aumento della produzione o di una migliore immunità, i micronutrienti non sono semplicemente micronutrienti. La corretta selezione e combinazione sono determinanti.

Jared Martin, Triple-Hil Sires: “La longevità è la visione a lungo termine che stiamo promuovendo.”

Novembre 2019

È iniziato come un sogno d’infanzia. I cugini Lowell e Jared Martin andavano a scuola e in chiesa insieme, e condividevano regolarmente idee sulla loro passione per le vacche e l’allevamento. Spesso avevano avuto l’idea di fare un Centro tori, ma è stato solo nel 2010, quando la genomica aveva iniziato a prendere piede che hanno iniziato a pensarci più seriamente. Spiega Jared: “Quando la genomica ha iniziato ad avere un impatto sul settore, abbiamo sentito che il mercato si stava allontanando da ciò che ritenevamo importante: vacche longeve fatte con accoppiamenti equilibrati.” Pronti ad agire, il loro sogno diventò lentamente realtà quando il fratello di Lowell produsse Wyn-Lys Norman Jesh EX-94, un figlio di Stormin Norman su una Durham VG-86-2anni con l’esclusivo codice aAa di 642. Jesh diventò il loro biglietto d’ingresso nel business della FA e i due adolescenti entusiasti iniziarono a mettere in pratica le loro ambizioni. “Le cose sono andate incredibilmente bene per noi all’inizio e abbiamo iniziato a viaggiare vendendo seme agli allevatori della nostra zona,” racconta Jared. E così ha avuto inizio il Centro Triple-Hil Sires......”

Beef-on-Dairy: Le scelte cruciali della qualità del seme fino alla garanzia del prodotto

Novembre 2019

Beef-on-Dairy, l’uso di tori da carne su (parte) della mandria da latte è un fenomeno globale. In Nord America, Beef-on-Dairy è stato lo sviluppo più significativo degli ultimi cinque anni. Dopo le precedenti pubblicazioni di febbraio e aprile, HI sta nuovamente focalizzando l’attenzione su questo importante argomento. Oltre a considerazioni gestionali, come la selezione dei tori e la qualità del seme, un uso di successo di Beef-on-Dairy richiede anche uno sguardo oltre. Soddisfare i requisiti di alta qualità degli ingrassatori è fondamentale per il successo a lungo termine.

Refrigerazione del latte: mantenere la qualità del latte nel modo più efficiente possibile

Ottobre 2019

Questo mese la nostra serie dedicata al management esamina le diverse attrezzature disponibili per il trattamento del latte all’interno dell’azienda. In molti casi, raffreddare il latte prima che entri in cisterna, è oggi l’opzione più efficiente. E come per altri aspetti dell’allevamento, è ora ampiamente disponibile anche una tecnologia che utilizza sensori per monitorare elettronicamente la pulizia e il funzionamento del vostro sistema di mungitura.

Selezionare per efficienza alimentare: risparmio economico e riduzione delle emissioni di gas serra

Ottobre 2019

L’industria è sull’orlo di una nuova rivoluzione nella genetica dei bovini da latte: la selezione per la conversione dell’efficienza alimentare. Questo carattere, che per molti anni ha avuto un ruolo di primo piano nella selezione di pollame e suini ed è diventato un elemento significativo in quella dei bovini da carne, si attesta ora a diventare la tendenza principale anche nella selezione dei bovini da latte.

Come è fatta la vacca da latte ideale?

Ottobre 2019

Un giudice, un veterinario, un ispettore e un allevatore ci aiutano a capire come dovrebbe essere fatta la vacca ideale, e i problemi che la razza deve superare per ottenerla.

Prevenire i problemi del collasso puerperale I sali anionici durante il periodo di asciutta offrono benefici

Ottobre 2019

La febbre da latte (anche collasso puerperale o ipocalcemia) sia clinica sia subclinica è molto costosa. Non solo provoca perdite economiche dirette, ma, per così dire, “ apre la porta” anche ad altre malattie. I problemi di salute e di fertilità aumentano e la longevità diminuisce. Soprattutto, è il numero di casi di febbre da latte subclinica (invisibile) che viene fortemente sottovalutato. Le statistiche sul campo indicano che più del 70% delle vacche ne soffrono. Gli esperti di nutrizione sono alla ricerca di soluzioni per prevenire la carenza di calcio nel periodo del parto, modificando la razione durante l’asciutta e aggiungendo sali anionici.

Bles Dairies: viaggio nello straordinario mondo dell’imprenditore Henk Bles

Ottobre 2019

Un occhio attento alle tendenze dell’industria lattiero-casearia è uno dei valori fondamentali dell’azienda olandese Bles Dairies. Pieni di passione e animati da una lunga tradizione familiare, il fondatore Henk Bles e i suoi dipendenti s’impegnano in vari modi nell’industria casearia internazionale. “Ovunque vengano munte le vacche nel mondo, mi sento a casa.”

Longevità: su quali basi di basano le previsioni sulla durata di vita?

Settembre 2019

Il principale tra questi caratteri è la longevità: se un animale si comporta bene per tutti gli altri caratteri, allora si dovrebbe poter prevedere anche una sua lunga carriera produttiva. Qui esaminiamo le fonti dei dati e i metodi di valutazione utilizzati in tutto il mondo per ottenere queste previsioni sulla longevità.

Mike Lohuis: presenta una relazione sull’uso della genomica nei primi 10 anni

Settembre 2019

Alla Genetics Conference 2019, il dottor Mike Lohuis, Vice Presidente Research e Innovation di Semex, con sede a Guelph, Canada, ha presentato una relazione decennale sulla genomica. Lohuis ha iniziato la sua carriera a metà degli anni ‘80 come sire analyst del Centro Eastern Breeders, prima di tornare all’Università di Guelph per conseguire un dottorato di ricerca. Dopo 5 anni di ricerca e insegnamento ha lavorato presso Monsanto, dove si è occupato dell’uso della genomica nei loro programmi di selezione per bovini da latte e maiali e poi, più tardi, della selezione nelle piante. Nel 2017, è tornato a Guelph per assumere la sua attuale posizione alla Semex. Ecco la sua “Report Card,” una relazione sull’uso della genomica nei suoi primi 10 anni.

Interparto più lunghi invece che più corti - come un obiettivo di selezione diventa argomento di conversazione

Agosto 2019

Per generazioni, la razza ha lavorato per ridurre la lunghezza dell’interparto; più velocemente una vacca rimane di nuovo gravida, meglio è per la redditività aziendale. Su questo punto c’è consenso globale, ma… questo obiettivo di selezione è ancora pratico? In tempi in cui la produzione continua ad aumentare? In tempi in cui il momento ad alto rischio del parto viene visto come il fattore determinante per la redditività della vacca? In tempi in cui i vitelli perdono di valore e la rimonta viene prodotta con seme sessato? Abbiamo trovato un allevatore che ha una definizione diversa di quello che l’interparto ideale dovrebbe essere. Le sue tesi, che oggi sono anche confermate dalla scienza, sembrano convincenti. Un incontro con Gerd Karch, in Germania.

Tori Red Holstein provati con figlie: usare al massimo la ridotta elite disponibile

Agosto 2019

Nell’articolo “La storia ed il futuro delle popolazioni Red Holstein più significative”, nel numero 08/2018 della Red Review di HI, era stato notato il numero decrescente di inseminazioni con tori Red Holstein in Olanda. La causa? Un’ulteriore analisi fatta dalla pubblicazione olandese HI Plus! ha indicato come causa la disponibilità di tori Red Holstein di provata efficacia. Gli allevatori olandesi Red Holstein attribuiscono un valore relativamente alto ai tori provati con figlie, ma… l’offerta di tori alti con i buoni titoli e strutture robuste richiesti dagli allevatori è attualmente limitata. Qual è lo stato delle cose per quanto riguarda la domanda e l’offerta di buoni tori Red Holstein di provata efficacia? HI fornisce le risposte.

Stalle intelligenti: quale futuro?

Agosto 2019

L’argomento “stalle intelligenti” stimola molte domande. Con i prezzi del latte che sono instabili, l’investimento vale la pena? Come la tecnologia automatica influenzerà la mia forza lavoro? Dove sta andando il mercato “intelligente”? In questo articolo affrontiamo alcune di queste interessanti domande.

Natural: indipendente e poliedrica fonte ceca di genetica di elite

Luglio 2019

Dalla recente uscita indici di aprile, Natural è il fiero proprietario dei 2 più alti tori Holstein della Repubblica Ceca: Zetor e Zologram-P, con i loro collega Attila che brilla nei primi 5. Sulla lista dei tori provati con progenie, Natural è rappresentato da Sunnyday al primo posto e Polledstar-P al terzo. È il momento giusto quindi per fare la conoscenza di questo centro FA privato situato a sud di Praga, dove il vanto è l’indipendenza ed anche lo stretto rapporto di lavoro con gli allevatori.

Indice selezione mondiale 2019: attenzione a grasso, nuovi caratteri e ulteriori indici

Luglio 2019

Sono passati diversi anni dall’ultimo calcolo dell’indice di selezione mondiale (2013), di cui Holstein International ha iniziato a parlare regolarmente dal 1996. Tempo sufficiente, che le associazioni nazionali di allevatori e altre organizzazioni hanno utilizzato per sviluppare nuovi modelli statistici basati sull’evoluzione delle realtà economiche e la scoperta di nuovi rilevanti caratteristi di selezione. I risultati si possono vedere nell’indice mondiale di selezione 2019, in cui il rapporto grasso:proteine è molto più vicino e che include diversi nuovi caratteri. E ulteriori cambiamenti saranno apportati nei prossimi anni, considerando che sono in corso numerose ricerche su caratteri come l’efficienza alimentare.

Gestione elettronica della vacca: Fidatevi dei dati e fecondate la vacca come raccomanda il sistema. Funziona!

Giugno 2019

Con gli allevamenti che diventano sempre più grandi e i sistemi di gestione degli animali che diventano sempre più meccanizzati, il tempo passato a rilevare i calori di ciascuna vacca continua a essere sempre meno. Invece, insieme all’alimentazione al top e alla genetica d’elite, avere le vacche che si riproducono regolarmente è l’anello più importante nella catena che caratterizza un’efficiente gestione della mandria. Il monitoraggio dell’attività sta diventando sempre più popolare come aiuto a programmi riproduttivi di successo. Abbiamo cercato alcune esperienze pratiche in azienda.

Salute del piede: Miglioramenti possibili attraverso la selezione

Giugno 2019

I problemi della salute degli zoccoli (zoppia nelle vacche) sono tra i maggiori problemi degli allevatori: i costi della mancata produzione di latte, la manodopera aggiuntiva, le visite veterinarie, la riforma involontaria e la riduzione della fertilità si sommano rapidamente. Grazie alla gestione e all’alimentazione, molti problemi ai piedi possono essere evitati o almeno ridotti al minimo. Ma...anche la selezione offre sempre più possibilità. Dopo la Scandinavia e i Paesi Bassi, anche il Canada e la Germania hanno recentemente introdotto indici ufficiali per la salute dello zoccolo.

Le temperature estreme sono in arrivo: bisogna ridurre l’impatto dello stress da caldo

Giugno 2019

Presto arriverà il caldo soffocante dell’estate, e questo potrebbe influire negativamente sui livelli di produzione delle vacche più produttive. Qui di seguito sono riportate alcune delle misure che potreste adottare per contribuire ad attenuare l’impatto e lo stress che le estreme condizioni climatiche di quest’estate potrebbero avere sulle vostre vacche.

Robot e selezione dei tori: selezionare una “Vacca Robot”

Maggio 2019

Nel periodo di previsione 2017-2023, il mercato della mungitura robotica dovrebbe crescere ad un tasso di crescita annuale del 9,78%. Sì: possiamo aspettarci in futuro un numero molto più alto di allevamenti da latte con robot! Dalla modifica della stalla per ospitare i robot, all’apprendimento di come decifrare una grande quantità di informazioni, il passaggio ad un sistema di mungitura automatizzato comporta molti cambiamenti. Uno di questi cambiamenti è l’approccio dell’allevatore alla selezione dei tori. Qui discutiamo di selezione nel mondo dei robot.

LPI e Pro$: Come funzionano gli indici di merito totale del Canada.

Maggio 2019

Il Canada ha due principali indici di merito totale. Il Lifetime Performance Index (LPI) è stato per decenni la misura riconosciuta della genetica canadese, mentre il Pro$ è stato aggiunto come alternativa di classifica a partire dall’agosto 2015. Il Pro$ è destinato a soddisfare le esigenze dei produttori che essenzialmente ottengono tutti i loro ricavi dalla vendita di latte, mentre l’indice LPI è più adatto a coloro che desiderano commercializzare genetica, una situazione in cui la conformazione e l’aspetto dell’animale costituiscono un valore aggiunto.

Beef-on-Dairy: varie razze da carne hanno un loro proprio programma di selezione

Aprile 2019

Nel numero di febbraio di HI (pagg. 10-11) siete venuti a conoscenza del fenomeno Beef-on-Dairy: l’uso di tori da carne su vacche da latte. Come risultato dell’uso estensivo di seme sessato in molti importanti paesi Holstein, questa è una pratica in aumento. In questo articolo, prenderemo in considerazione una serie di programmi di selezione sviluppati per selezionare i migliori tori da carne per raggiungere questo obiettivo finale. E avrete una panoramica dei tori di varie razze da carne raccomandati per le vacche da latte dai Centri FA. Perché anche con Beef-on-Dairy le cose stanno così: non usate “un toro qualsiasi “… anche in questo caso i tori migliori portano chiaramente a risultati migliori.

Management: modi naturali per prevenire le malattie

Aprile 2019

La resistenza agli antibiotici e la riduzione della quantità di antibiotici utilizzati nella produzione animale sono un argomento di cui tutti gli allevatori hanno sentito parlare più e più volte nel corso dell’ultimo decennio. Naturalmente, da un punto di vista genetico la selezione per i caratteri salute ha frenato la tendenza al ribasso nelle prestazioni dei caratteri salute della vacca da latte, e ora stiamo vedendo un generale miglioramento nella resistenza alle malattie... ma, quali opzioni di gestione esistono come alternativa all’uso degli antibiotici?

Mastiti – il nuovo peso massimo tra i caratteri salute

Marzo 2019

In teoria, un indice genetico per cellule somatiche, come viene calcolato di routine nella maggior parte dei paesi del mondo, potrebbe continuare a servire come indicatore genetico della salute della mammella anche il futuro. Nei paesi dove viene calcolato un indice per mastite, la correlazione tra punteggio delle cellule somatiche (SCS) può andare da 0.6 a 0.9, cioè è molto alta. Ciononostante, sempre più indici genetici stanno incorporando direttamente gli indici per mastite. Qui spieghiamo perché questo succede e come si ottengono gli indici genetici per resistenza alla mastite.

“Beef on Dairy”: significativo aumento dell’uso di tori da carne su vacche da latte

Febbraio 2019

Su HI, raramente o praticamente mai scriviamo articoli sulle razze da carne; ciononostante, oggi c’è un buon motivo per farlo, poiché l’uso di tori da carne sulle vacche Holstein sta diventando una pratica comune. Nella maggior parte dei paesi Holstein, il numero di fecondazioni con i tori cosiddetti “carne x latte” è aumentato incredibilmente negli ultimi anni, in alcuni casi addirittura quasi del 50%. HI ha parlato con gli specialisti del fenomeno “carne x latte”. Quale razze vengono usate? E, qual è l’enfasi nella selezione dei tori?

Caratteri salute: per costruire una mandria più sana

Febbraio 2019

Nell’ultimo decennio, l’uso della genomica negli indici genetici ufficiali ha trasformato l’industria dell’allevamento da latte. Oggi, la genomica viene usata per offrire agli allevatori nuove opzioni quando si tratta di selezionare animali più sani: i caratteri salute.

Evitare che le Holsteins diventino troppo alte

Gennaio 2019

Selezionare vacche alte e dall’aspetto piacevole è stato l’obiettivo di molti allevatori nel corso degli anni. Ora, lentamente la tendenza sta cambiando, e molti credono che la statura della Holstein sia già abbastanza alta. Tuttavia, la spinta per una maggiore statura sembra essere radicata nei nostri sistemi di selezione a vari livelli. Come possiamo rallentare l’aumento di statura delle nostre vacche?

TPI e Net Merit: sapete esattamente cosa includono?

Gennaio 2019

Con la genetica Holstein degli Stati Uniti che gioca un ruolo importante sulla scena internazionale, il TPI è ampiamente riconosciuto ed è diventato un linguaggio comune, compreso in molti diversi paesi in tutto il mondo. Tuttavia, sapete esattamente quali caratteri sono inclusi nel TPI? Qui potete imparare in 2 pagine i molti preziosi caratteri che include!

Lepoint: “La genomica sovrastima le famiglie popolari. Questo deve cambiare.”

Dicembre 2018

La Francia ha due grandi centri di FA: Evolution e Gènes Diffusion. Presso quest’ultimo, Frédéric Lepoint lavora da 28 anni ed è quindi sia un manager genetico sia un ambasciatore. HI ha parlato con Lepoint sugli sviluppi di Gènes Diffusion, sugli sforzi cooperativi e sul potenziale della genomica. Lepoint si definisce “pro-genomica”, ma mette delle significative condizioni. Secondo questo esperto, qualcosa deve cambiare.

Comfort della vacca: quali sono le principali opzioni per il materiale da usare in lettiera?

Dicembre 2018

Il miglioramento del comfort delle vacche è spesso indicato come un importante contributo all’aumento della produzione di latte. Un progetto razionale di stalla, aumento del flusso d’aria e della ventilazione, migliore accesso alla mangiatoia e cuccette più spaziose contribuiscono a rendere più efficiente l’azienda. Questo mese parliamo delle varie scelte possibili quando si tratta di un altro aspetto significativo per il comfort della vacca, il materiale impiegato come lettiera.

Fertilità toro - un carattere molto consultato nella selezione dei tori

Novembre 2018

La puntuale gravidanza di manze e vacche è un aspetto critico per l’economia delle aziende da latte, e questo è il motivo per cui durante gli ultimi anni la fertilità ha ricevuto sempre maggiore attenzione nei programmi di selezione. Non è più possibile immaginare che dal processo di selezione dei tori vengano esclusi gli indici che riguardano la fertilità figlie,ma anche la fertilità del toro, non importa quanto minimo possa essere il suo contributo nel contesto, viene considerata con grande attenzione da molti allevatori. Questo dato può essere addirittura cruciale per la carriera di un toro.

Arnout Dekker sugli effetti positivi di OmniGen-AF

Ottobre 2018

“Lo stress riduce la resistenza delle vacche, causando un aumento del rischio di infezioni, e i momenti in cui sono sotto stress sono di fatto parecchi. Le vacche sono come le persone con l’autismo: non gestiscono bene i cambiamenti. ” A parlare è Arnout Dekker, un veterinario pratico con anni di esperienza che ora lavora presso Phibro, la ditta fornitrice di OmniGen, il prodotto che offre un dimostrato supporto al sistema immunitario delle vacche da latte, e non solo, e quindi mantiene un alto livello di resistenza. Come risultato, questo porta a minori casi di malattie e ad un ridotto uso degli antibiotici.

10 anni di rivoluzione: Paul VanRaden esamina l’evoluzione della genomica

Agosto 2018

Sono trascorsi quasi 10 anni dall’arrivo della genomica. Allora abbiamo assistito alla più grande rivoluzione che l’industria della selezione bovina abbia mai visto. Per esaminare alcuni degli sviluppi che si sono succeduti man mano che la genomica è stata implementata nel corso di questi 10 anni, abbiamo parlato con il Dr. Paul VanRaden, un genetista ricercatore presso l’Animal Genomics and Improvement Laboratory negli Stati Uniti.

Cresce la richiesta di attrezzatura per FA

Agosto 2018

In molte aziende di tutto il mondo è frequente veder arrivare tecnici di FA a fecondare le vacche. Oggi il numero di allevatori con i loro contenitori e che praticano la FA da soli è in costante aumento.

Pieter Karst Bouma: ottenere il massimo dalle vacche con il robot e con informazioni extra

Luglio 2018

Una produzione giornaliera di 40 kg per vacca; Pieter Karst Bouma vuole raggiungere questo obiettivo entro due anni. “Dopo aver alzato il tetto della vecchia stalla, questa possibilità sarà decisamente realistica,” afferma l’allevatore della provincia olandese della Frisia. Bouma è in sintonia con tutti gli aspetti della sua azienda e sta cercando di ottenere il massimo dalla sua mandria, con l’assistenza dell’informazione dal robot di mungitura e circondato dai giusti specialisti.

Salute della mammella: Come mantenere una bassa conta delle cellule somatiche?

Giugno 2018

Un’elevata conta delle cellule somatiche non causa solo delle perdite in produzione, ma aumenta anche la probabilità di mastiti, con tutti i problemi e i costi ad esse associati. Per evitare un danno economico e di perdere animali, è importante abbassare o mantenere ad un basso livello la conta delle cellule somatiche in azienda. Facile a dirsi, ma cosa significa questo nella pratica? Quali sono i fattori che giocano il ruolo più rilevante in tutto questo? HI ha parlato con un esperto indipendente della mungitura e con due allevatori che hanno una conta cellulare media di 100.000 o meno.

ProFitPlus in Germania: “Il programma per vacche sane”

Giugno 2018

“Il programma per vacche sane”. E così che il programma ProFitPlus viene descritto sul sito web dei centri FA tedeschi RinderAllianz (RA) e Rinderzucht Berlin Brandenburg (RBB). Per avere delle informazioni più specifiche, sulle esperienze e sui risultati di questo progetto unico, HI ha parlato con Jan Körte, capo della selezione presso RA. Nella sua regione di lavoro, Mecklenburg-Vorpommern, nell’estrema parte nord-orientale della Germania, i dati standardizzati sul campo di migliaia di vacche sono stati raccolti e compilati per quanto riguarda tra l’altro mastiti, salute dei piedi, parto, ecc. Tre anni fa, questo ha portato ad indici che sono molto apprezzati sul campo.

L’uso intelligente dei supporti di gestione ha un incredibile potenziale in termini di efficienza. Le migliori aziende vanno verso 1 milione di kg di latte prodotto per robot

Maggio 2018

La produzione media giornaliera di latte per tutti i robot di mungitura Lely presenti nel mondo è di 1.628 kg, con la migliore azienda che oggi supera i 3.000 kg! “I robot sono gli stessi ovunque, le differenze sono nella gestione,” affermano Frank van der Staak e Rutger van de Streek, rappresentanti Lely, che presentano molti notevoli dati e condividono storie coinvolgenti sullo sviluppo dei sistemi di mungitura automatica, e soprattutto sul crescente flusso di informazioni da diversi sensori che offrono agli allevatori un supporto alla gestione dell’azienda. Forniscono anche indicazioni sugli obiettivi e su come realizzare questi obiettivi con la giusta applicazione della moderna tecnologia.

Salute del piede: un carattere di rilevante importanza economica

Maggio 2018

Nell’agosto 2011, l’indice Nordic Total Merit (NTM) usato in Danimarca, Svezia e Finlandia è diventato il primo indice totale al mondo ad includere nei suoi componenti il carattere Salute del Piede. “Oggi gli allevatori possono vedere loro stessi il risultato grazie a una migliore longevità e a minori casi di zoppia,” commenta Lars Nielsen, di Viking Genetics. “La Salute del Piede ha una correlazione dello 0,40 con la longevità, mentre Arti & Piedi hanno una correlazione di solo 0.15 /0.20 con la longevità. Il nostro toro migliore per Salute del Piede riduce i casi di zoppia del 50%.”

Gestione dell’asciutta: settimane cruciali per avere una mandria longeva

Febbraio 2018

Trattare o no le vacche in asciutta, alloggiarle in uno o due gruppi, meglio un periodo di asciutta di sei settimane o di otto settimane? Gli esperti hanno idee diverse circa il periodo di asciutta ideale, ma quello su cui tutti sono d’accordo è che senza un buon periodo di asciutta le vacche da latte non diventano vecchie. HI ha parlato con la Boclair Holsteins in Scozia, con il gruppo Dijk-de Bruin in Olanda e con la Hendel Farms negli Stati Uniti: tutte aziende con mandrie molto produttive e longeve che hanno dimostrato di avere una buona gestione del periodo di asciutta.

Strumenti per migliorare la produzione

Dicembre 2017

Sia che state pensando di migliorare la stalla che già avete o di costruirne una nuova, aggiungere degli strumenti che possono servire a migliorare la produzione di latte potrebbe essere un obiettivo vantaggioso. Ecco alcune possibilità.

I fattori chiave della gestione della Pine Tree Dairy

Settembre 2017

Il nome Pine-Tree è sinonimo della famiglia di Rudolph Missy. Tori come Supersire, Mogul, Balisto – i tori più dominanti dell’era genomica – provengono tutti dalla famiglia Missy sviluppata alla Pine-Tree. Ma questo mese non ci concentriamo sulla famiglia Rudy Missy quanto invece sulle pratiche di gestione di questo allevamento dell’Ohio conosciuto in tutto il mondo.

Allevamento dei vitelli: L’attenzione alla gestione del colostro garantisce ai vitelli un buon inizio

Agosto 2017

Una di queste mattine piene di impegni, mentre vi lamentate del fatto di avere così tanti vitelli da alimentare, pensate un attimo a Ty Fullmer e al suo team della Fullmer Cattle Company, in Kansas… che allevano 35.000 vitelli all’anno! Abbiamo parlato con Ty per scoprire cosa serve per avere successo nell’allevamento dei vitelli.

TransitionRight: selezionare vacche più sane

Agosto 2017

L’enfasi della selezione sui caratteri fitness applicata negli ultimi 15 anni ha arrestato il declino del merito genetico per salute della vacca da latte, che si era deteriorato come effetto collaterale indesiderato di molti anni di selezione per produzione. Anche se il progresso nella selezione di vacche più sane è stato lento, oggi abbiamo indici specifici che ci aiutano a selezionare per una migliore salute. Qui spieghiamo il programma TransitionRight di ABS.

Gestione al top per longevità: Come Rosy-Lane, Big & Summitholm hanno raggiunto un numero record di vacche da 100.000 kg

Agosto 2017

Di recente, Holstein International ha scritto sull’ottima gestione di tre allevamenti che hanno raggiunto un numero record di vacche con 100.000 kg (HI 06/2017: Sandisfarne, Kellercrest & Iden). Ma ci sono altri incredibili allevamenti con notevoli record! Qui presentiamo tre nuovi allevamenti che hanno raggiunto un numero record di vacche con alte produzioni lifetime: Rosy-Lane in Wisconsin, Big in Olanda e Summitholm in Canada. Leggete di seguito per vedere come hanno ottenuto queste impressionanti performance!

Lunghezza dei capezzoli: un problema per gli allevatori di tutto il mondo?

Luglio 2017

È sorprendente come la genetica e la selezione di un carattere possano trasformare e alterare una razza. Da decenni, nelle Holstein assistiamo a cambiamenti nella dimensione, fertilità, produzione di latte – per citarne solo alcuni. Una caratteristica che alcuni anni fa ha cominciato a destare preoccupazione tra gli allevatori è stata la lunghezza dei capezzoli: erano troppo piccoli. Di seguito esaminiamo la situazione attuale per quanto riguarda questo carattere.

Salute della mammella: un elemento critico per avere alti livelli produttivi

Giugno 2017

La combinazione tra buona genetica e buona alimentazione dovrebbe portare ad un allevamento molto produttivo, ma anche accorgersi di tutti i piccoli dettagli che determinano un ambiente adatto ad avere vacche sane e felici è altrettanto importante. Questo mese, nella nostra serie sul management, diamo un’occhiata alla salute della mammella.

Considerata la bassa ereditarietà, vale la pena selezionare per fertilità?

Marzo 2017

La fertilità può essere migliorata con la selezione? Oppure si tratta semplicemente di gestione? Qui indaghiamo sull’impatto che potete avere selezionando per fertilità.

Seme a Lunga Durata: Una rivoluzione nella tecnologia del seme

Gennaio 2017

Lo sapevate che il 20% di seme venduto in Norvegia è sotto forma di SpermVital? Si tratta di una tecnologia che prolunga la vita dello sperma dopo l’inseminazione nell’utero dalle solite 24 ore a 48 ore. Questo rende il momento esatto della fecondazione meno critica, consentendo agli allevatori di prendersi un giorno di riposo la domenica e durante i giorni di festa, o di usare il prodotto sulle vacche problema, che hanno segni incerti di calore. Ecco a voi la storia di questa tecnologia.

Rilevamento Dei Calori Oppure: “Il Grande Fratello Ti Guarda”

Dicembre 2016

Il rilevamento dei calori è un aspetto importante nella gestione della fertilità. In passato questa pratica consisteva soprattutto nelle osservazioni visive, supportate o no dalla colorazione del codale. Negli ultimi decenni sono state sviluppate varie tecnologie sempre più intelligenti. Alcune aziende ben note sviluppatrici di queste tecnologie sono: Afikim, Dairymaster, Nedap, SCR e Agis. La loro tecnologia è adottata anche da diverse aziende di attrezzature zootecniche. Interessante è anche la crescente tendenza da parte di alcuni centri di FA ad offrire ai clienti sistemi di rilevamento dei calori a sostegno della fertilità.